Animali: Il Gatto con un Bambino Piccolo in Casa

Gatti e bambini piccoli non sono necessariamente incompatibili. Il motivo di discussione maggiore è relativo al fatto che i bambini piccoli potrebbero maltrattare gli animali. Questo è in parte vero, in quanto, in maniera assolutamente ingenua, i bambini tendono ad avere una innata crudeltà verso piccoli animali da compagnia. Altri invece, se non adeguatamente istruiti, non comprendono a pieno la differenza tra un giocattolo di pezza e un gatto.

Per questo, se avete un bambino piccolo e desiderate un gatto, dovrete accollarvi la responsabilità extra che deriva da questa scelta. Sarà necessario prendere appropriate misure di sicurezza sia per il bambino che per il gatto, sin dal primo giorno di convivenza. Il bambino deve comprendere da subito che il gattino o il gatto è una creatura vivente e non un giocattolo. I piccoli animali non sono in grado di sopportare le manipolazioni che un bambino, per gioco, può infliggervi. In particolare il bambino dovrà imparare a non tirare la coda o a calciare il piccolo compagno. Questo ovviamente non solo per la sicurezza dell’animale, ma anche del bambino, visto che il gatto potrebbe reagire graffiando o mordendo.

Sarebbe perfetto se i genitori, con pazienza, insegnassero al bambino come prendersi cura del nuovo compagno animale, come tenerlo in braccio e come accarezzarlo. E’ importante ricordarsi che i bambini piccoli hanno la tendenza ad imitare l’atteggiamento e le movenze dei grandi. Quindi i genitori dovranno essere i primi a trattare bene il gatto, se vogliono che i figli facciano lo stesso.

Se il vostro bambino è di natura irrequieto, suggeriamo di rimandare l’introduzione del gatto e aspettare che diventi un po’ più grande e coscienzioso. Se invece non c’e’ tempo di aspettare, almeno cercate di prendere un gattino che abbia almeno sei mesi o più, così che sia abbastanza grande da cavarsela da solo, svincolandosi dal bambino in caso di difficoltà.

Una volta che si sarà stabilito un rapporto di reciproco rispetto tra i due, nascerà una profonda amicizia destinata a durare per molti anni.

Situazioni particolari, come inserire un gatto in una casa che ospita oltre ad un bambino piccolo anche un cane, richiederanno attenzioni particolari, in quanto la convivenza delle due razze è certamente possibile, ma richiede un notevole impegno da parte dei padroni.